CHI E' ROBERTO GENTILE

rgentile sett21

L'EDITORIALE DI ROBERTO GENTILE

      bann nicolaus feb22 160x124



T.O. DEL MESE

BOTTA & RISPOSTA

IPSE DIXIT

pierluigi-taliento.jpgIn un anno non facile per il Med, in Club Med Italia il d.g. Giorgio Palmucci lascia a Gino Andreetta, proveniente dalla sede parigina. Ecco il commento di Pierluigi Taliento, predecessore di Palmucci e oggi in White Consulting: Probabilmente sono la persona meno indicata a criticare le scelte di Club Med, ma continuo ad avere il marchio GO sulla pelle (e non solo) e i risultati di questi ultimi anni mi fanno male. La polemica di qualche mese fa tra Giscard d’Estaing e Tapie ha risvegliato in me interessi mai sopiti: trovo che il riposizionamento del Club verso un prodotto lusso si scontri con le dimensioni di molti dei villaggi, con la loro struttura architettonica, con il loro format di servizio. Ero totalmente d’accordo con Tapie, quando proclamava la necessità che il Club puntasse alle sue “radici”: lo sport e la convivialità. E credo ancora che il suo rilancio debba puntare sulla specializzazione, piuttosto che sul generalismo di un “lusso” inesistente. L’Italia è stata per il Club il secondo mercato al mondo. E ora?! Che fine hanno fatto i mitici villaggi di Caprera e Cefalù?! Speriamo che il cambio di guardia in Italia sia preludio di una rinascita del Club: in quest’epoca di tramonti ci vuole nuova vita. In bocca al lupo a Gino Andreetta!"