CHI E' ROBERTO GENTILE

rgentile sett21

L'EDITORIALE DI ROBERTO GENTILE

      bann nicolaus feb22 160x124



T.O. DEL MESE

BOTTA & RISPOSTA

IPSE DIXIT

value-holding-logo.jpgUn anno e mezzo dopo l’acquisizione di Marevero, Giuseppe Sergnese, presidente di Value Holding SpA, si è fatto un’idea precisa della filiera tour operator / agenzie / consumatore, e lo dimostra con queste tre risposte secche e precise.

Domanda - Fino al 2012 Lei si occupava di aerei e aeroporti, poi ha investito nel tour operating (Marevero) e nella distribuzione (Liberi Tutti): di quello che ha visto finora, cosa Le è piaciuto di meno? Risposta - La gente che non si parla. Ognuno va per conto suo, ognuno pensa di essere più furbo degli altri, il mio tour operator è meglio del tuo, il mio network è più figo del tuo. marevero-logo.jpgL’ipotesi di mettersi insieme, di condividere le proprie forze, di creare un business condiviso, non la prende in considerazione nessuno. Quando, a una riunione tra colleghi, ho parlato di cartello, mi hanno guardato male. D - Lei ha dichiarato pubblicamente: il modello di business del charter è morto. Perché? R - Perché è nato quando non c’erano le low-cost, quando non c’era Internet, quando per andare in vacanza a Sharm o a Rodi l’unica scelta era tra un catalogo del tour operator o l’altro. Oggi è cambiato tutto e il charter non funziona più. Anziché adeguarsi, è rimasto indietro, e ora è troppo tardi per tornare in auge. Riposi in pace. D - A cosa serve una piccola rete di agenzie, come Liberi Tutti, a un t.o. come Marevero? R - A ribaltare gli schemi: è il mercato che comanda, giusto? Chi ha in mano il mercato, almeno quello tradizionale? Le agenzie. Quindi, chi deve stabilire cosa vendere? I product manager dei t.o., o gli agenti di viaggi? Questi ultimi, ovviamente. Liberi Tutti serve a Marevero per suggerirgli cosa comprare, a quanto e - soprattutto - a quanto venderlo. Col giusto margine, ovviamente: un dettaglio al quale tanti soloni del settore non danno la giusta enfasi, secondo il mio modesto parere.