bann blunet gen17 728 90

CHI E' ROBERTO GENTILE

rgentile-bn.jpg

L'EDITORIALE DI...

      bann_eminds160-124.gif



T.O. DEL MESE

BOTTA & RISPOSTA

IPSE DIXIT

birondi ezio2018“Quando sono arrivato in Settemari, a Torino, ci siamo guardati in faccia e abbiamo capito che era necessario svoltare. Abbiamo promesso alla distribuzione di fare un percorso insieme, come unico canale di vendita, e il catalogo Estate 2018 ne è la prova: è bello da sfogliare, può stare sul divano di casa e non ha 15 cm. di sottotabella. Ma soprattutto contiene il prezzo finito, senza sorprese. Quando compri un paio di scarpe, non è che le stringhe te le fanno pagare a parte. Non ci saranno adeguamenti valutari o di carburante, perché sono cose difficili da spiegare a chi compra un viaggio e non possiamo chiedere alle agenzie di fare da esattore. Un prezzo fisso, di mercato, non di catalogo, senza contingenti, anche per i child. Sono stanco di sentire il solito ritornello ‘bisogna riportare il cliente in agenzia’: è più importante che quelli che entrano ne escano soddisfatti, punto. Tutti questi tecnicismi allontanano il cliente e si rischia di fare la fine degli indiani confinati nelle riserve. Coi prezzi che abbiamo calcolato e senza ‘ritocchini’, siamo condannati a vendere il 100%: tutto, fino all’ultima camera. Il nostro sales è il manager della sua zona, deve fare business. Deve portare a casa risultati. Non possiamo perdere tempo, né lui né noi”. Vedere Ezio Birondi come a.d. Settemari fa effetto, soprattutto in occasione della prima conferenza stampa - alla quale l’autore di queste note abbia mai assistito - nella quale NON viene distribuito un comunicato stampa (Milano, 26 febbraio 2018). Verba manent, scripta volant, avrà pensato Birondi. I numeri non volant, visto che sembrano dargli ragione.