bann blunet gen17 728 90

CHI E' ROBERTO GENTILE

rgentile-bn.jpg

L'EDITORIALE DI...

      bann_eminds160-124.gif



T.O. DEL MESE

BOTTA & RISPOSTA

IPSE DIXIT

tui vdt logo combinatoquirino falessiTUI, colosso tedesco del tour operating europeo, è sbarcato in Italia diversi anni fa (è stato pure socio di minoranza di Alpitour, all’inizio degli anni 2000), ha acquisito il controllo prima del consolidatore Easy Market, poi del tour operator low-cost di Fidenza Viaggi del Turchese. Percorso poco convinto, senza quell’impegno che ci si sarebbe aspettati da un player di tali dimensioni. Dal 1° ottobre 2018 è cambiato tutto: Viaggi del Turchese esce di scena, il sito del Turchese è off line, tutto viene reindirizzato su www.tui.it, che nel frattempo ha anche fondato una Srl (appunto, TUI Italia Srl Società Unipersonale soggetta alla direzione e al coordinamento della casa madre TUI AG di Hannover). Uno dei pochi elementi di continuità, il direttore commerciale Quirino Falessi, che ha giustificato il mancato rinnovo del contratto a otto agenti plurimandatari in quanto: “Le esigenze del to. sono cambiate e per questo ci avvarremo di figure mono-mandatarie a esclusiva TUI, concentrate sui territori per noi nevralgici”. Sarà la volta buona che TUI faccia... la TUI?!

 

balkan express logoSi chiude un altro capitolo della controversa avventura di Igor Asciutto, imprenditore d’assalto con Balkan Express, “fly&tour operator” caduto in disgrazia a dicembre 2017 con l’improvvisa cancellazione della programmazione charter sul Mar Rosso. Il 4 ottobre 2018 il Tribunale di Pescara ne ha dichiarato il fallimento, in seguito all’istanza di Unicredit Bank Management SpA, che vantava un credito di circa 800.000 euro nei suoi confronti, e a seguito di rito abbreviato, in considerazione del conclamato stato di insolvenza e dell’ipoteca giudiziale sull’immobile di proprietà a Montesilvano, sede di Balkan Express, che sarebbe scaduta il 27 ottobre. Non è bastato l’appello alla clemenza della corte, che l’editore di questa newsletter aveva invocato a gennaio 2018.

 

yallayalla logoSi è felicemente conclusa la procedura di assegnazione del portale dedicato alla vendita di pacchetti di viaggio e crociere forniti dai principali tour operator italiani: a settembre 2018 il Tribunale di Rimini, cui era affidata la procedura di concordato preventivo presentato dal precedente azionista, ha assegnato definitivamente Yalla Yalla alla DICA Srl, veicolo societario dei fratelli Franco e Fernando Di Pietro e di Mauro Castaldi, che l’avevano presa in gestione a febbraio 2017. Due stagioni con numeri positivi: dai 3,6 milioni di euro di fatturato nel 2017, ne sono stimati circa 6 nel 2018.

 

itravelIn un mercato dominato da pochi player, di cui uno molto più grande degli altri è positivo che un t.o. si affacci sul mercato e cerchi un suo spazio, soprattutto se rischia comprando posti volo e camere. iTravel T.O. è opera di Simone Aggio, imprenditore con trascorsi nella distribuzione (“il più grande apritore di agenzie di viaggi” lo celebrava networkn-loghetto.gif a fine 2015) e convertitosi al tour operating nel 2018, quando ha deciso di investire sul ritorno in auge del Mar Rosso e avviare una catena charter che, da fine luglio a fine agosto, ha portato 1.300 passeggeri da Napoli a Sharm El Sheikh. Destinazione confermata sia per le festività natalizie che per l’estate 2019, affiancata da Marsa Alam e Hurgada, quando a Napoli saranno aggiunti altri aeroporti. “Siamo rigorosamente b2b e ovviamente fornitori di riferimento di ItalicaInTour e Si Travel Network rivendica Aggio, che del secondo è fondatore e amm.re unico “iTravel porta in agenzia un prodotto conveniente e affidabile, quello che cerca il cliente.

 

combo valturÈ la notizia dell’anno: Investindustrial ha mollato Valtur, rimettendoci un patrimonio, e i villaggi sono finiti alla concorrenza. Ma come vanno le cose, alla prova dell’altissima stagione? Ho fatto un test: ho considerato 4 villaggi che nel 2017 portavano l’insegna Valtur e verificato cosa ne scrivano i clienti che li hanno appena frequentati, con la nuova gestione.


Si tratta del VOI Tanka Resort, del TH Ostuni Resort, del Life Resort Garden Toscana e del Garden Resort Calabria. Le recensioni le ho prese da Tripadvisor: inutile riaprire la polemica sull’affidabilità o meno del sito, perché tanto i clienti che prenotano in agenzia (oppure on line) smanettano su Tripadvisor, punto. Mi sono limitato, per ciascun resort, alle 10 recensioni più recenti, in gran parte postate tra il 6 e il 13 agosto 2018. Non è un’analisi statistica e non ha valore scientifico, i risultati danno solo la “temperatura” attuale di quel villaggio. Con molte luci e qualche ombra.

VOI Tanka Resort - 7 eccellente, 2 molto buono, 1 scarso
Una sola recensione negativa (che censura la pulizia e la vetustà della camera) annegata in 9 recensioni entusiastiche, riassunte da Linodileo che titola “Era ora!!!” e scrive “Era ora che tornasse ai fausti precedenti. Si vede che l’organizzazione con Alpitour ha fatto la differenza. L’animazione Samarcanda al TOP , professionali non invadenti e capaci. Cibo ottimo, servizio bar ottimo, mai una fila pur essendo 3.000 persone nella settimana di ferragosto”.
Giudizio finale: promosso

TH Ostuni Resort - 1 eccellente, 1 molto buono, 4 nella media, 1 scarso, 3 pessimo
Le recensioni negative superano le positive, i titoli di quelle “nella media” recitano “Una Ferrari guidata come una cinquecento!!” e “Avanti così…Ma si deve e si può migliorare”. Riassume tutto Paolo R., che scrive: “Ho letto recensioni dove viene definito un lager. Non esageriamo, la pineta è bellissima, le calette carine, bene le piscine e gentilissimo il personale. Le camere sono da 41 bis, ristorante senza aria condizionata con temperatura media di 50 gradi”.
Giudizio finale: rimandato

Life Resort Garden Toscana - 5 eccellente, 5 molto buono
Il migliore dei 4, testimoniato da nessuna recensione negativa (ovvero “scarso” o “pessimo”) tra le prime 50 (!), controllate una a una. Titoli come “Posto da favola”, "Super Soddisfatti”, “Vacanza meravigliosa” e “Pienamente appagante”. Il reapeter Marco2165 lo spiega così: “Sono ritornato in questo villaggio dopo 4 anni, prenotando il soggiorno con un'offerta last minute sul sito Nicolaus: ho trovato migliorato quasi tutto. Ottimo per qualità e quantità il buffet al ristorante, ottima l’animazione, molto belli gli spettacoli serali nel teatro presentati anche da personaggi della radio presenti fra gli ospiti, il 10/08 concerto di Paolo Vallesi!”.
Giudizio finale: promosso con lode

Garden Resort Calabria - 6 eccellente, 2 molto buono, 1 nella media, 1 scarso
Qualche appunto sugli arredi delle camere, sulla pulizia della piscina e sulla non assegnazione dei tavoli del ristorante, ma giudizi globalmente positivi. Cam74caloveto fa notare un dettaglio originale: “Cucina valida anche se il pesce non c'è, però c'è tanta carne. Ovvio perché siamo 500 italiani contro 1300 polacco-russo-francesi-bieloucraini. In compenso file ordinate e rare, niente urla e schiamazzi”. Non sempre conviene essere in 2000 italiani.
Giudizio finale: promosso