bann blunet gen17 728 90

CHI E' ROBERTO GENTILE

rgentile-bn.jpg

L'EDITORIALE DI...

      bann_eminds160-124.gif



T.O. DEL MESE

BOTTA & RISPOSTA

IPSE DIXIT

combo tre to qChe l’Italia sia fondata sulle aziende familiari, quindi medio-piccole, si sa. Che questo valga soprattutto nel turismo (un solo esempio, solo il 4,5% dei oltre 33.000 alberghi italiani appartiene a una catena) è noto. Che tra i grandi tour operator italiani solo i maggiori (Alpitour, Costa Crociere, la fu Valtur) siano a conduzione manageriale è stranoto: non a caso avevo compilato una tabella che lo dimostrava, solo un anno fa. Il passaggio generazionale è quindi un problema che tutte le aziende turistiche devono affrontare, prima o poi: con la spada di Damocle che poche sopravvivono alla seconda generazione, e alla terza non ci arriva nessuno, o quasi. Quali opzioni ha un imprenditore che abbia davanti a sé meno anni di quanti ne abbia alle spalle? Soltanto due: vendere, oppure passare all’erede. Vediamo dei casi noti a tutti: Guglielmo Isoardi, seconda generazione, vendette Alpitour a Ifil, gruppo Fiat. Giuseppe Boscoscuro, fondatore di Viaggidea, e Franco Rosso, quest’ultimo con tre figli in azienda, cedettero ad Alpitour. Bruno Colombo, fondatore dei Viaggi del Ventaglio e due figli nel management, non fece in tempo. Più recentemente, la famiglia Landini/Jenna ha ceduto Press Tours ad Alpitour (sempre loro), ricevendone però una quota azionaria in cambio. Al contrario, Luca Patanè rilevò l’allora piccola agenzia specializzata in business travel del padre e ne ha fatto il gruppo consolidato di oggi. Enrico Ducrot ha ereditato Viaggi dell’Elefante dal padre ed è riuscito a mantenerlo sul mercato, nonostante la crisi del tour operating. Idem per i figli di Eliseo Rusconi, che proseguono il cammino di Rusconi Viaggi. Ma si dà il caso di imprenditori sulla breccia, non più giovanissimi e con i figli già in azienda, che una decisione si apprestano a prenderla. Ne citerò soltanto tre: Nardo Filippetti di Eden Viaggi; Carlo Pompili di Veratour; Franco Gattinoni del gruppo omonimo. Perché ognuno ha opzioni diverse: Filippetti ha appena ceduto Eden ad Alpitour. Carlo Pompili ha inserito da tempo i figli Stefano e Daniele, concedendo loro importanti deleghe operative. Franco Gattinoni non è certo che la trentenne figlia Amanda voglia occuparsi per sempre di turismo. Come sempre, il padre propone e i figli - e/o il destino - dispongono.