bann blunet gen17 728 90

CHI E' ROBERTO GENTILE

rgentile-bn.jpg

L'EDITORIALE DI...

      bann_eminds160-124.gif



T.O. DEL MESE

BOTTA & RISPOSTA

IPSE DIXIT

rombaldoni michelefico logoÈ stato l’evento retail dell’autunno 2017: l’apertura di FICO Eataly World, “il Parco Agroalimentare più grande del mondo” come recita l’home-page, frutto della joint-venture tra Eataly Srl, Coop Alleanza 3.0 Soc. Coop. e Coop Reno Scarl. Creato dal presidente onorario Oscar Farinetti e guidato dall’a.d. Tiziana Primori. L’ha visitato per ton-loghetto.gif Michele Rombaldoni, titolare di Datagest: questo il suo racconto.

“Faccio una premessa: Oscar Farinetti è schierato politicamente, quindi le sue iniziative - da Eataly a FICO - sono evidentemente lette in questa chiave, dalla stampa italiana e non. Della Fabbrica Italiana Contadina avrete letto di tutto e il contrario di tutto, ma la mia impressione personale esula da tutto questo. A me FICO è piaciuto, e molto: è un museo interattivo e un centro educativo, con un’eccezionale dimostrazione di produttori che propongono corsi per adulti e bambini per far conoscere la storia del cibo italiano; ci sono caroselli ambientali che raccontano in modo innovativo il rapporto tra l’uomo e la natura e l’importanza di mangiare bene. Il tutto con un approccio high-tech e all’interno di spazi magnificamente concepiti. In più si mangia bene, a prezzi onesti e la varietà è impressionante. Insomma, Farinetti è riuscito a mettere in piedi una cosa del genere, in Italia e in soli cinque anni, creando tanti posti di lavoro e una vetrina per le eccellenze d’Italia. Ho visto pacchetti per gli australiani che visitano sette Paesi europei in una settimana e Bologna la intravedono dall’autostrada. Se li induce a fermarsi, FICO diventa a tutti gli effetti una nuova meta turistica. Morale, dal punto di vista imprenditoriale: che cosa vuoi dirgli a uno che a fatto una cosa così?!"